L’Ortrugo è stato confinato allo stato di uva da taglio almeno fino alla metà degli anni Settanta, quando una famiglia del piacentino, con una storia che risale al XVI secoloselezionò le vecchie viti per produrre un Ortrugo in purezza. Risale a quegli anni anche la nascita di due nuovi cloni, grazie alla collaborazione con l’Università di Piacenza, che sono stati poi ripiantati, a partire dagli anni Ottanta, un po’ in tutto il territorio: un piccolo successo, per un vitigno a bacca bianca autoctono, da sempre presente nel territorio, diventato oggi il più allevato, davanti a qualsiasi tipo di varietà internazionale. Il vino si presenta di colore paglierino chiaro tendente al verdognolo e ha un sapore secco o abboccato con un retrogusto amarognolo. Viene in genere , e tradizionalmente, prodotto nelle tipologie frizzante o spumante, ma ultimamente, per andare incontro ai gusti di un pubblico più vasto, sono arrivate sul mercato anche versioni ferme di Ortrugo.
Ordina per:
Mostra:

Monterosso - Bianco Frizzante 2019 Saccomani

Composto da 60% Malvasia, 40% blend tra Ortrugo, Trebbiano, Sauvignon, Marsanne allevate su altezze non superiori ai 300 mt, su terreni di sabbia rocciosa e limo. Un vino dalla grande...
€11,50

Ortrugo - Colli Piacentini DOC Bianco Frizzante 2019 Saccomani

100% Ortrugo allevato in terreni argillosi con ampia presenza di sabbia rocciosa, da vigne in altezze tra i 250/300 mt  totalmente inebriate da almeno 30 anni viene fatto rifermentare in...
€11,50
Mostra:
Appena aggiunto alla tua lista dei desideri:
Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello: