Il termine Gurnaccia o Guarnaccino è ascrivibile ad uno o più vitigni coltivati in epoche remote in Campania ed in Calabria, ma l’uso meridionale di denominare con questo termine varietà di viti tra loro diversissime deriva probabilmente dal suo etimo, che dal latino assume il significato di “provvedere, difendere, garantire” e quindi verosimilmente “varietà di uve rustiche che garantivano il raccolto dell’anno”. Guarnaccia-Guarnacchello, peraltro, nelle comunità rurali del territorio stava ad indicare una veste da donna ottenuta con tessuto di “accia” (filo grezzo di materiali diversi), cioè rustico
Ordina per:
Mostra:

Pimì - Rosso 2017 Masseria Perugini

Pimì rappresenta il vino rosso più importante dell’azienda Masseria Perugini, e diene ottenuto da Guarnaccino Nero in purezza proveniente da uve coltivate a circa 350 metri sul livello del mare,...
€18,50
Mostra:
Appena aggiunto alla tua lista dei desideri:
Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello: